Cinema di Natale di quest'anno: La bussola d'oro

Ogni anno, la sera del 25, si va al cinema con gli amici. Appuntamento a Cinelandia alle 20 e poi tutti all'Irish, l'unico pub aperto la sera di Natale.
Ogni anno evitiamo accuratamente i film-panettone, quelli dei Boldi, DeSica e Pieraccioni, tanto per intenderci.
E ogni anno ci pigliamo fregature sempre più clamorose: negli ultimi anni siamo andati a vedere
  • 2005 - A history oh violence: Viggo Mortensen sempre apprezzabile ma la trama ogni tanto vacilla. Se sei in piena digestione dal pranzo di Natale può apparire pesantuccio
  • 2006 - Le cronache di Narnia: effetti speciali orripilanti e un doppiaggio da brivido, con Omar Sharif che dà la voce al potente Leone...
  • 2007 - Eragon: che dire? Non è Il signore degli anelli di sicuro. Doppiaggio paura, la draghessa Saphira con la voce di Ilaria D'Amico che non c'azzecca proprio.
Ma quest'anno abbiamo superato noi stessi: siamo andati a vedere La bussola d'oro. Sorvoliamo sulla trama che vorebbe essere paragonabile al Signore degli Anelli, gli effetti speciali sono imbarazzanti (vabbene i Daimond in digitale, ma se poi vengono messi così nelle scene), la traduzione è esilerante: gli Ingoiatori, l'intercisione, la strega Serafina Peccala, lingua argentina... alla fine tutta la sala era piegata dalle risate per i doppi sensi. E infine: ma Daniel Craig cosa fa nel film? Non si capisce chi sia (zio di Lyra? padre di Lyra? ma non è che nel prossimo film diventa il nonno di Lyra?), cosa faccia, che fine faccia... o lo si caratterizza meglio o lo si lascia più in ombra, così mi sembra tanto una scusa per mettere un bell'uomo e dare un contentino al pubblico femminile.
Ma i film di Natale belli, quelli della Disney che andavo a vedere da bambina, dove sono finiti??

3 commenti:

  1. Ahaha, hai pienamente ragione!
    Mi sono rifiutata di vedere La Bussola d'Oro la sera di Natale, ma mi ci hanno portata il giorno dopo ed è stato a dir poco straziante!
    Il solo pensiero di dover vedere seconda e terza parte per capirci qualcosa mi fa rabbrividire e non ho ancora interpretato il senso di "lingua argentina" nonostante la mia amica continui a ripetermi che sta a significare "hai detto la cosa giusta".
    Comunque anche la Disney ha fatto la cavolata quest'anno. Non so se hai visto Come d'Incanto, ma è abbastanza deprimente.
    Holly Puff (myspace.com/hollypuff)

    RispondiElimina
  2. Come d'Incanto non l'ho visto, ma dopo il tuo commento, Holly Puff, eviterò accuratamente :-))
    Per andare a vedere La bussola d'oro mi sono persa Lupi per Agnelli, che davano nella sala vicina. Alla critica è piaciuto, ma ho sentito vari commenti. Qualcuno l'ha visto?

    RispondiElimina
  3. Visto Leoni per Agnelli. Una critica spietata alla politica, al giornalistmo, all'ideologia, ai giovani. Da vedere

    RispondiElimina

Blogger Template by Clairvo