Rimpatriata mangereccia con speteguless

Bisognava aspettare il ritorno in patria del Parigino per trovarci tutti insieme. Noi, gli amici che ci conosciamo dal liceo o giù di lì, che abbiamo continuato ad uscire insieme negli anni dell'università e che ora che siamo sparsi qua e là non ci si riesce a vedere così spesso ci manchiamo, eccoci di nuovo.

Seduti a mangiare dai Fratelli Rovero, abbiamo spettegolato di matrimoni passati e futuri di gente conosciuta, abbiamo constatato che siamo noi lo zoccolo duro degli zitelli di Asti (tranne i Tati, ma loro sono un caso a parte, sono troppo carini insieme) e abbiamo brindato a tutto ciò a suon di barbera. Che poi, sposarsi deve essere stressantissimo: tutti che cercano location d'effetto, tra castelli e chiesette del monferrato da prenotare con un anno di anticipo. E poi la luna di miele nei posti più stravaganti. E il wedding planner, che fa tanto star Holliwoodiana.

Mentre facevamo tutte queste constatazioni ci siamo ricordati che stamo compiendo tutti 30 anni. Trenta. Manula va per i 28. Tato è a 32. E' sceso un po' di silenzio. Per fortuna, il tizio dell'agriturismo ha portato la grappa. Come a dire: bevete che vi passa, magne nen mariaje.

0 commenti:

Blogger Template by Clairvo