L'email marketing, questo sconosciuto!

Per la serie: "ma che devo pagare dei professionisti per inviare mail quando ci ho l'Autluc che fa tutto lui?", questa settimana mi sono venuti sotto mano due fantastici esempi di email marketing fai-da-te.

Il primo è arrivato direttamente dalla Corsica e precisamente dall'hotel in cui avevamo alloggiato quest'estate. Molto carinamente ci hanno mandato gli auguri di buone feste, che tra l'altro sono sempre molto apprezzati. La mail era questa:
Oggetto "PACE E SALUTE 2009"
Testo: BON DI E BON’ ANNU
E BON CAPU D’ANNU
E PACE E SALUTE PER TUTTU L’ANNU
2009
Insomma, era pure una mail simpatica. Peccato che non abbiano nascosto tutti i destinatari della mail e quindi ora so l'indirizzo di posta del signor Karl Blazer, quello della signora Stephanie Bibich o di tale Patgarcia.  Per intenderci: stiamo parlando di 25 indirizzi regalati a altrettanti perfetti sconosciuti.

Il secondo è invece un esempio di grafica accattivante per vendere meglio: un tizio invita ad acquistare 200€ (si, duecento euro!) di accessori per computer con una mail gialla fluorescente con testo rosso. Quando ho aperto la posta le mie lenti a contatto hanno chiesto pietà e ho lacrimato per mezz'ora. Chiaramente è andata nel cestino prima di subito.

Ora mi chiedo: ma se devi fare uno spot in tv chiami un esperto o ti giri tu un filmatino di 30 secondi con la videocamera che usi per le ferie?

0 commenti:

Blogger Template by Clairvo