Doveva essere un tailleur

Doveva essere un tailleur chiaro, sobrio ed elegante.
Inizialmente è diventato un abitino bianco lungo al ginocchio con giacca coordinata. Al ginocchio... sotto il ginocchio. Poi è arrivato a terra, come per magia.

Ma non è troppo lungo? No, no, no, è più carino, guarda com'è bellino.
Contromossa: tacco 10 per neutralizzare lo strascico che già si sta materializzando

Rose. Rose sul corpetto, come il modello che avevo scelto.
Rose? ma dov'erano le rose??? sisssissi, c'erano delle minuscole roselline sul corpetto. Guarda qui. ...'azz...
Ricordarsi: mai scegliere un vestito da sposa di sera in un quarto d'ora, potresti non accorgerti dei dettagli

E poi swarosky. Cheee??? Preferisci le perle? Gulp.... no, no, ma pochi, eh?
Regola del saggio: tra i due mali scegli sempre quello minore

Tra mammà e papà che annuivano soddisfatti per potermi vedere vestita come una perfetta meringa luminescente il giorno delle mie nozze, alla facciazza mia e delle mie idee, la sarta ha esclamato: "perché ho capito che vuoi una cosa semplice ed elegante"

Scherzi a parte, il vestito è bellissimo e starebbe bene a qualsiasi donna, tranne a quelle sgraziate come me. Speriamo solo di non inciamparci dentro.

Nessun commento:

Posta un commento

Instagram