Potevo essere su una spiaggia assolata, ma per fortuna lavoro!

Dovrei essere sulla via del ritorno dalla luna di miele: io e Da. a sorseggiare un mojito su qualche spiaggia bianchissima, i capelli che si asciugano al sole, a ricordare quanto sono stati meravigliosi questi giorni passati insieme e quanto siamo innamorati e accidenti chissà come faremo a portare a casa tutti quei souvenir che abbiamo preso. Io che mi gongolo dell'abbronzatura, Da. che si legge uno dei suoi libroni di storia.

Invece siamo al lavoro, noi instancabili spalatori di cacca, noi stakanovisti del casino da risolvere. A casa ci aspetta una pila di panni da lavare alta così, e se va come ieri sera saremo tutti e due davanti al pc fino a tardi. Non lo stesso pc, sia chiaro: due diversi, in stanze diverse.

Quindi mi capirete se non sono così comprensiva con chi mi chiede: "E il viaggio di nozze?" e poi mi dice:"Eh, ma avete fatto bene (???) a non partire, vi godete questi primi giorni insieme, eh eh" o con chi commenta:"Pensa, a quest'ora la vacanza sarebbe già finita, e invece deve ancora cominciare" (ma che fortuna...).

La morale del post è: io mi ricordo di ognuno di voi, simpatiche iene stronze, e verrà il giorno che vi manderò una cartolina dalla spiaggia bianchissima con un mojito in bella vista, mentre voi avrete i geloni ai piedi per il gran freddo. E allora mi detesterete anche voi.

0 commenti:

Blogger Template by Clairvo