To do list!

Amo le to-do list. Non potrebbe essere altrimenti: gli anni di liceo classico mi hanno fatto diventare una feticista del materiale da cartoleria e gli anni di ingegneria mi hanno insegnato a schematizzare qualsiasi cosa.

Così vivo con tre belle liste, una per il lavoro con tutte le attività da fare, una per la vita privata e una per lo shopping - razionalizzare lo shopping fa risparmiare un bel po' di soldini e comprare cose molto più belle!

Per le mie to-do-list ho bisogno di poche cose:

  • un quadernetto bellissimo, in genere lo scelgo a quadretti ma da un anno a questa parte sto usando per la do-do-list privata questo di Muji. Da. mi dice che sembro Indiana Jones nel tempio maledetto; pazienza, io l'ho amato al primo sguardo
  • penne ed evidenziatori per scrivere la lista e sottolineare. Anche qui la facoltà di ingegneria ha lasciato il segno e io sono passata dall'amore liceale per i pennarelli all'attuale "uso solo la matita, tutt'al più una bic"
  • 5 minuti al mattino / alla sera per ripassare la giornata, appuntarsi le cose da fare e cancellare quelle già fatte.
Si, cancellare: che bella sensazione. E' la soddisfazione di dire "si, l'ho fatto, sono produttiva, passiamo al prossimo punto" mentre tiro una riga su un punto della lista. 


Le regole per tenere le liste sono semplici:

  • controllare sempre la to-do list e aggiornarla
  • dare priorità. Sul lavoro per esempio oltre alle attività più importanti nella giornata hanno priorità alta anche le cavolatine da 5 minuti, quelle che se si accumulano diventano LA montagna di cose da fare 
  • non barare :-)

0 commenti:

Blogger Template by Clairvo